Sito Ufficiale – Qui acquisti al miglior prezzo online  

Weekend nel Salento: cosa vedere?

Salento toccata e fuga? Niente paura: abbiamo stilato per te le principali attrazioni da non perdere.

Giorno 1

Il programma per il primo giorno include:

Mattina: Full immersion nella natura di Porto Selvaggio

porto selvaggio
Spiaggia di Porto Selvaggio, Flickr credits: @rossana76

Consigliato l’accesso da Villa Tafuro, che offre un largo spiazzo per i parcheggi. Da qui potrete procede a piedi per 15 minuti attraverso il piccolo bosco che si apre direttamente sulla baia.

Pomeriggio: Giro turistico nel centro storico di Lecce

Duomo di Lecce
Piazza Duomo ( Lecce) Flickr credits: @writing – invisible at times

Il centro storico di Lecce è il cuore dell’arte salentina, con lo stile del Barocco e la famosa pietra leccese che dominano il panorama, decorando cattedrali e palazzi. Nella piazza principale, Piazza Sant’Oronzo, potrete osservare i resti dell’antico Anfiteatro Romano, e offrire un saluto alla statua del Santo protettore della città, Sant’Oronzo appunto, calpestando la lupa disegnata nel mosaico sul pavimento che, si dice, porti fortuna.

Sera: Cena e drink nel centro storico di Gallipoli

gallipoli
Locale fronte mare sulle mura del centro Storico di Gallipoli, Flickr credits: @elisamanta

Gallipoli è il centro del divertimento salentino, per giovani e meno giovani. Raccomandata è una cena a base di frutti di mare (ovviamente), nel centro storico della città, raggiungibile tramite un piccolo ponte. Provate L’Angolo Blu in via Carlo Muzio per la cena, mentre spostatevi sulle mura del centro storico per un drink con vista.

Giorno 2

Il programma per il secondo giorno include:

Mattina: Passeggiata ad Ostuni

ostuni
Particolare di una via interna di Ostuni

Copyright: Luca Zampaglione,

Conosciuta come “la Città Bianca”, Ostuni è una perla del Salento. Le mura bianchissime fanno da contrasto con il blu del mare all’orizzonte; potrete notare che la piccola città è un insieme di stradine, scorciatoie, abitazioni costruite una sull’altra; questo perché in passato, la Puglia è stata un obiettivo di conquista da parte di molti popoli invasori: Greci, Normanni, Bizantini, Romani… E la struttura di Ostuni è perfetta per confondere gli invasori!

Pomeriggio: Mare e relax su una spiaggia di Gallipoli a vostra scelta

punta della suina ombrellonr
Panoramica paesaggio da lido Punta della Suina, Flickr credits: @lidopuntadellasuina

La Baia Verde ha acque cristalline e sabbia ovunque, ma dato che a noi piacciono i posti nascosti e sconosciuti ai più, vi consigliamo la Punta della Suina. Come il sopracitato Porto Selvaggio, anche questa è raggiungibile attraverso una pineta, considerata uno dei polmoni del Salento.

Sera: Cena e passeggiata a Leuca, e poi via a ballare alla discoteca Gibò!

Tramonto a Leuca
Panoramica porto di santa Maria di Leuca, Flickr credits: @davidcamassa

Vi interesserà visitare Santa Maria di Leuca poiché è la città che sorge sulla punta estrema del Basso Salento. E’ la “terra tra i due mari”, poiché è qui che si uniscono il Mar Adriatico e il Mar Ionio. Grazie alla sua posizione strategica, Leuca ha visto il passaggio di tantissimi popoli. Pensate che anche il poeta Virgilio, nel terzo libro dell’Eneide, ha dedicato un passo a questa terra.

Sulla litoranea tra Leuca e Otranto sorge la discoteca Gibò, che vi regalerà viste mozzafiato sulla città illuminata.

Giorno 3

Il programma per il terzo giorno include:

Mattina: escursione a Marina Serra

Verde smeraldo
Scorcio della Grotta Verde ( Andrano), Flickr credits: @tommimarc

Copyright: Tommaso Marchioro,

Imperdibile un tuffo nella meravigliosa Grotta Verde.
Dimenticate la GoPro per un attimo, perché le luci e i colori della Grotta Verde rendono solo dal vivo. E’ una di quelle esperienze da vivere al 100%, non dietro una fotocamera.

Pomeriggio: Un caffè ad Otranto

Otranto town
Particolare del centro storico di Otranto

Copyright: Annie Williams

Immancabile visita ad Otranto, al castello aragonese e la cattedrale che conserva le 813 ossa dei famosi martiri, abitanti della città uccisi dai Turchi nel 1480 per aver rifiutato la conversione all’Islam. Oltre ad un immenso patrimonio storico, questa città ha molti spiazzi nei quali riposarsi e “turistare”.

Sera: Partenza!

E’ ora della partenza: ci auguriamo che tu abbia passato un buon weekend in Puglia, ricco di storia, tradizioni, tanto sole e buon cibo. Citando una battuta dell’attore napoletano Alessandro Siani: al Sud piangi quando te ne vai, ma forza e coraggio, contiamo sul tuo ritorno!

Se stai organizzando il tuo viaggio in Salento e vuoi scegliere una struttura con posizione strategica, ti consiglio di guardare la nostra pagina “PREZZI” ed inserire le date di interesse  per visualizzare la varie camere a tua disposizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Note Legali

© 2020 Se.T srl , All Rights Reserved

SE.T srl, prov.le Alezio Tuglie, km 1 73058 Tuglie, Lecce P IVA 04436860755